Vincenzo Branà

Avatar

Dei fatti, del giornalismo, della cultura lgbtq, di Bologna, della cronaca, della politica e d’altre bazzecole interessanti


Coop. Marchetta – Il podcast della prima puntata

Nel ricordarvi che Martedì 10 Febbraio alle ore 21.30, si terrà la 2° puntata di Coop. Marchetta, vi delizio col podcast della 1° serata. Attenzione! L’ospite d’onore della seconda puntata di Coop. Marchetta darà Lidia Menapace, una delle “mamme costituenti” della Repubblica Italiana.

Coop. Marchetta

Arcigay Il Cassero presenta
COOP. MARCHETTA (Quando il marciapiede è un’impresa…)
di Vincenzo Branà e Luca de Santis
con Celin Dior, Gaeta Jones, Bertha Black e Lysandra Coridon 1

Martedì 03/10/17 Febbraio, H 21.30 @ Cassero
Online On www.casseropodcast.org

Promuovi l’evento su Facebook

Coop. MarchettaNon esiste un modo univoco di parlare di prostituzione: lotta allo sfruttamento e autodeterminazione sono ad esempio solo due dei tanti nodi attorno ai quali si sviluppa il dibattito su questo tema. Esistono, insomma, tantissimi tipi di prostituzione, forme attraverso le quali si organizza il raccordo tra domanda e offerta nel mercato del sesso. E per ognuno di esse ci sono protagonisti, storie. E regole: non scritte, com’è la “legge della strada”, o scritte come la legge Merlin di ormai cinquant’anni fa o il ddl Carfagna, in esame ora in Parlamento. E poi ci sono le ordinanze dei sindaci – Roma, Verona ma anche Anzola e Crespellano, nel bolognese – che anticipano il giro di vite del ministro Carfagna e creano nel nostro paese un’anomala mappa a macchia di leopardo. Ma l’anomalia più forte resta il fatto che in ognuno dei passaggi legislativi in atto – ordinanze o leggi – non sia stato aperto un confronto con le associazione e i soggetti che da sempre si occupano del tema, partorendo perciò norme biecamente ispirante alla lunghezza di una gonna.

Attenzione ProstituteCooperativa Marchetta al contrario, non vuole farsi sfuggire l’opportunità di mettere in rete quelle conoscenze, passando al vaglio tanto le storie vere quanto i luoghi comuni e le leggende metropolitane, spesso abbondanti nelle conversazioni sul tema. Tre serate, tre ospiti a serata: un coro di voci sicuramente non esaustivo ma quantomeno rappresentativo del mondo del marciapiede.

Il salotto della discussione è inserito nella cornice scenica di un “bordello virtuale”, un sorta di condominio di sex-workers animato da un sodalizio cooperativo (la Coop. Marchetta, appunto) e nel quale – in piena febbre da reality – non si potrà fare a meno di curiosare. La studentessa che si mostra in webcam in cambio di rose, la “marchetta” di Bovi Campeggi, Showanda Towanda, l’indimenticata nigeriana di Gaywatch, Gaeta Jones, la più pericolosa delle travestite partenopee, e Lysandra Coridon, la prostituta d’antan delle case chiuse, sono le inquiline a cui è affidato questo racconto “off”. Guidato dalla penna comica di Luca de Santis.

  1. Scarica il comunicato stampa in formato .pdf

|

Prima di andartene...

Ci sono molti altri articoli che possono interessarti. Sfoglia gli archivi! Se decidi che il tuo tempo qui è terminato, allora permettimi di invitarti a tornare. E lasciati salutare con un aforisma di Jawaharlal Nehru, fondatore, insieme a Gandhi, dell'India indipendente e democratica...




My status