Vincenzo Branà

Avatar

Dei fatti, del giornalismo, della cultura lgbtq, di Bologna, della cronaca, della politica e d’altre bazzecole interessanti


Miss Italia, addio alle terme?

IL CASO
Salsomaggiore rischia di perdere la finalissima dell’evento. Boom dei costi, il sindaco: «Da soli non ce la facciamo». E Zaia candida Jesolo.

Maria Perrusi, Miss Italia 2009Le difficoltà sono nell’aria da tempo, ma mai come quest’anno la corona di Miss Italia sembra destinata ad abbandonare la sua storica sede di Salsomaggiore. Il nodo del problema, manco a dirlo, è di natura economica: la trattativa a tre (Rai, società Miren che organizza il concorso e Comune di Salso) dura dal gennaio scorso. Pare che le tre finali del concorso quest’anno possano costare intorno ai 500.000 euro ciascuna: «A noi all’inizio erano stati chiesti addirittura 1,7 milioni complessivi», rileva il sindaco di Salsomaggiore Tedeschi, preoccupato per quello che giudica un forte rialzo rispetto all’anno scorso, ma anche per le voci che vorrebbero il governatore Zaia talmente intenzionato ad avere il concorso da aver già accettato una richiesta di poco inferiore ai 500.000 euro a puntata. Ed è proprio il Veneto la “minaccia” più concreta per la permanenza dell’evento nel Parmense. Jesolo, la candidatura che Luca Zaia avanza per l’incoronazione della più bella del Paese, ospiterà per il quarto anno consecutivo la finale di Miss Italia nel Mondo, il concorso delle ragazze italiane all’estero giunto alla ventesima edizione. Si svolgerà il 30 giugno, ma già dal 15 le 50 semifinaliste arriveranno in Veneto. Ma lo stesso neogovernatore, fortissimamente intenzionato ad accaparrarsi anche la finalissima, ha precisato nei giorni scorsi che la strada per arrivarci è «in salita». Ora la stessa espressione viene usata anche dal sindaco Massimo Tedeschi di Salsomaggiore, che ospita la manifestazione da molti anni e che ha il diritto di opzione. «Allo stato attuale – precisa Tedeschi – ci mancherebbero 500.000 euro. Il Comune di Salso da solo non ce la fa: sentiremo Provincia di Parma e Regione Emilia-Romagna, ma si dovrà decidere presto, entro una settimana o dieci giorni».

Nessun commento

Lascia un commento
(oppure esegui un trackback dal tuo sito)


Rispondi a “Miss Italia, addio alle terme?”

Prima di andartene...

Ci sono molti altri articoli che possono interessarti. Sfoglia gli archivi! Se decidi che il tuo tempo qui è terminato, allora permettimi di invitarti a tornare. E lasciati salutare con un aforisma di Jawaharlal Nehru, fondatore, insieme a Gandhi, dell'India indipendente e democratica...




My status